Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 13 Novembre 2021

57

Si può pregare sempre, senza stancarsi mai?
Dipende. Se pregare è da intendere come dire preghiere… allora no!
Se, invece, pregare è desiderare Dio… essere uniti a Lui… allora, sì, perché il desiderio che manifesta l’amore è costante è c’è sempre anche mentre si stanno svolgendo le attività ordinarie della vita.

Come un sottofondo musicale che accompagna le giornate, così è il desiderio che manifesta l’amore. Chi ama desidera sempre la persona amata anche quando non è insieme a lei… e così può essere anche con Dio.

Pregare è, allora, non solo dire preghiere ma desiderare Dio, portarlo nel cuore anche quando si fa altro, come una madre porta sempre nel suo cuore il bambino anche quando non ce l’ha in braccio.

Il desiderio è un motore potente… muove il cuore… muove le azioni… e può cambiare la vita. Dipende da cosa desideri… dipende verso dove ti muovi!

Impara ad educare il desiderio… impara a desiderare cose sante… e la tua vita sarà bella e tu sarai felice!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedentela Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 13 Novembre 2021
Articolo successivoGiovani di Parola – Commento al Vangelo del 13 Novembre 2021