Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 13 Luglio 2021

83

Una delle cose peggiori che può capitarci nella vita è rimanere indifferenti ai segni di Dio.

Sì, perché Dio si fa presente concretamente nella nostra vita… nei modi più sorprendenti… più strani… anche più impensati.

Certamente, in maniera più ordinaria, si presenta nella Parola e nella Eucarestia, nella comunità convocata nella celebrazione della Messa… ma poi, in maniera meno ordinaria e sempre creativa e originale, si manifesta e ci parla attraverso gli altri.

Se padre Pino Puglisi diceva che “Dio ci ama sempre tramite qualcuno”, a me piace pensare che Dio ci parla anche tramite qualcuno… e quel qualcuno magari è quello che meno te lo aspetti… un tuo vicino di casa che ti racconta un suo fatto personale attraverso il quale comprendi qualcosa della tua vita… o un amico che ti chiede aiuto… o un parente che si è accorto di qualcosa della tua vita o di una tua relazione…

Insomma, gli “incastri” relazionali attraverso i quali Dio ci parla sono tanti quante sono le nostre relazioni… i nostri incontri ed è davvero una perdita… uno spreco non accorgersi che dietro di essi c’è Dio.

In ciò che ti accade e nelle relazioni che vivi Dio ti parla.
Ascoltalo e sarai più felice.

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedenteVangelo Daily – Lettura e Commento al Vangelo del 13 Luglio 2021
Articolo successivodon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 13 Luglio 2021