Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 13 Agosto 2021

103

Oggi questo vangelo mi spinge a meditare sul “per sempre”.
Quel “per sempre”, quella definitività che oggi spaventa più che mai. Quell’impegno a vita che la società del cambiamento… del tutto e subito… del temporaneo… del “finché ne ho voglia” o “finché mi conviene”, ecco quell’impegno che la società di oggi rifiuta.

Gesù ci chiama a fare sul serio nelle relazioni (perché Lui con noi fa sul serio). Ci chiama a dare la vita… ci chiama alla coerenza delle scelte… perché, di fatto, il “ti amo” è esclusivo e per sempre… ma anche i “ti voglio bene” pur non essendo esclusivi sono “per sempre”.

E quindi, anche i rapporti con i fratelli, o con i parenti, sono “per sempre”… perché ovunque c’è Dio… ovunque c’è affetto… ovunque c’è amore… c’è un “per sempre”!

Il vero problema è che ci sono incontri che non sono relazioni… il vero problema è che chiamiamo relazioni incroci tra persone che non sono relazioni…
Il punto è che c’è una differenza tra incontrare una persona e incontrarla con Cristo: il primo è un incastro che col tempo logora e va cambiato… il secondo è un in-Cristo… ed è “per sempre!”.
Scegli tra relazioni-INCASTRO che col tempo si logorano e vanno cambiate oppure relazioni In-Cristo che sono per sempre!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedentedon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 13 Agosto 2021
Articolo successivoGiovani di Parola – Commento al Vangelo del 13 Agosto 2021