Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 12 Marzo 2020 – Lc 16, 19-31

3

Questo vangelo mi fa pensare al tempo… e alla nostra gestione del tempo…

C’è un tempo per fare alcune cose…
Il tempo non è infinito…
Ci sono momenti in cui puoi scegliere… altri nei quali non puoi scegliere più.
Momenti in cui puoi fare qualcosa… altri in cui è troppo tardi…

C’è un tempo per fare la carità…
C’è un tempo per fare pace… per perdonare… per chiedere scusa… per dire ti voglio bene… ti amo!

Ma questo vangelo mi fa pensare anche alla nostra superficialità… al modo che abbiamo di vedere la realtà

Il ricco aveva il povero Lazzaro a due passi… forse non lo ha mai aiutato perché non lo ha mai veramente visto.

Vedere una persona non è soltanto guardarla… ma guardarla dentro gli occhi… conoscerla… conoscere il suo nome e i suoi bisogni… i suoi desideri…

Il vangelo di oggi ci insegna che il tempo e lo sguardo sono cose serie… da come gestisci il tuo tempo… da come vedi o non vedi dipendono la tua felicità e quella degli altri.

Forse… anche noi, in questo periodo della nostra vita… potremmo riflettere sul tempo… e su come gli occhi possono toccare… curare… amare…

Fonte

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno