Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 11 Maggio 2022

38

- Pubblicità -

L’incontro con la Parola illumina, perché la Parola aiuta a leggere la realtà, la vita, il cuore. Insomma, è come un faro che indica la strada… la rotta… aiuta a vedere gli ostacoli e ravviva le qualità, i pregi e le risorse della tua vita.

A volte, infatti, diamo molto più peso e importanza alle cose che non vanno rispetto alle tante cose belle e importanti che abbiamo e che il Signore ci ha donato, ed è proprio per questo che la Parola serve a stanare… a liberare da quelle prigioni, soprattutto mentali, che rischiano di far tacere il cuore e vivere male.

Siamo fatti per gioire… per godere la vita fino in fondo… per amare… per scoprire la bellezza nelle diverse situazioni… nelle relazioni… nelle persone che incontriamo e siccome da soli non riusciamo ad avere questo approccio libero e liberante nei confronti della vita… la fede ci fa da filtro… da guida, rivelandoci frammenti di luce che altrimenti sarebbero rimasti nascosti.

Quando la luce ce l’hai dentro… il buio non ti fa paura

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

- Pubblicità -

Articolo precedentedon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 11 Maggio 2022
Articolo successivoGiovani di Parola – Commento al Vangelo del 11 Maggio 2022