Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 10 Marzo 2021

151

Gesù non è venuto ad annullare, ad abolire la legge ma a darle compimento.
E quando Gesù parla di Legge si riferisce ai primi cinque libri della Bibbia, la cosiddetta Legge… quei libri che stabilivano il rapporto, l’alleanza con Dio.

Nulla del rapporto con Dio va buttato… tutto serve. Anche i nostri errori!
Nulla della nostra vita va buttato… perché tutto si trasforma, tutto, anche gli errori, perché i fatti della nostra vita diventano esperienza e l’esperienza è sempre positiva perché ci aiuta a crescere.
Del resto, san Paolo lo dice chiaramente: tutto concorre al bene di coloro che amano Dio.
Ami Dio? Tutto si trasforma… tutto servirà… concorrerà al bene, al tuo bene!

Che tristezza considerare la fede un peso… un limite.
Dio non è il grande fratello… non è un osservatore giudicante… non è un genitore castrante.
Gesù è venuto a mostrarci il vero volto di Dio… un Padre buono.
Gesù è venuto a liberarci da quella idea frustrante che abbiamo di Dio.

Gesù è venuto a darci compimento… pienezza!
Non possiamo non essere felici per questo …
Non possiamo non darne testimonianza…
Siamo fatti per il cielo… siamo fatti per essere felici… per vivere la vita in pienezza.
Non sempre è facile crederlo, non sempre possiamo comprendere le cose che ci accadono… ma sempre possiamo fidarci del Signore e insieme a Lui trasformarle!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedenteGiovani di Parola – Commento al Vangelo del 10 Marzo 2021
Articolo successivodon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 10 Marzo 2021