Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 10 Giugno 2021

140

Questa pagina del vangelo mostra quanta importanza Gesù dia alle relazioni… all’equilibrio nelle relazioni… alla pace e alla comunione nelle relazioni.

Il vero male… il vero veleno che rischia di inquinare la relazione è il giudizio. Quella tendenza a marchiare… etichettare… tatuare indelebilmente le persone con i loro errori… i loro difetti.

La grande tentazione è proprio questa: considerare l’altro per quello che di sbagliato ha fatto o detto… fare coincidere la persona e giudicare tutta la sua vita con i soli suoi errori.

Togliere la possibilità di cambiamento significa non solo non avere fiducia nella persona… ma neanche in Dio, che fa sempre di tutto perché i suoi figli possano cambiare e convertirsi.

E la seconda parte del vangelo è ancora più chiara e forte… nessuna liturgia… nessuna preghiera ha senso se non vivi la comunione…
Non potrai mai accogliere Dio nella tua vita se prima non hai accolto i fratelli nel tuo cuore!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedentedon Mauro Leonardi – Commento (e poesia) al Vangelo del giorno, 10 Giugno 2021
Articolo successivodon Francesco Pedrazzi – Commento al Vangelo del 10 Giugno 2021