Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 1 Giugno 2021

61

E’ una trappola quella che farisei ed erodiani stanno tendendo a Gesù. Se Gesù dice che è lecito darebbe l’impressione di essere dalla parte dei romani, se dice che non è lecito, manifesterebbe disobbedienza.
Allora che fa?

Per una furbizia… una furbizia e mezzo! Cerca di cogliere il tranello per farne un insegnamento: se ci si rispetta non si sbaglia. Se due persone… due partiti… due schieramenti si rispettano… rispettano le proprie identità… le proprie diversità… le proprie caratteristiche… possono convivere pacificamente anzi potrebbero anche arricchirsi reciprocamente.
Il problema, infatti, nasce quando una delle due parti vuole snaturare l’altra.

Gesù non fa la guerra, non l’ha mai fatta… e la storia della sua passione ci dimostra che quando si sono scagliati su di Lui, ha mantenuto la sua identità, ha continuato a dire la Sua verità… fino a subirne le conseguenze.
Se solo riuscissimo a rispettarci nelle nostre divergenze… smetteremmo di fare la guerra e magari reciprocamente ci aiuteremmo a diventare migliori.

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedenteSuor Maria Rosa Venturelli – Commento al Vangelo del 1 Giugno 2021
Articolo successivodon Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del 1 Giugno 2021