Davide Moreno – Commento al Vangelo del 22 Marzo 2020 – Gv 9, 1-41

107

Miei cari fratelli e sorelle, in questo particolare cammino di Quaresima che stiamo vivendo, brilla per noi oggi una luce nuova, essa c’invita a incontrarci in una relazione più intima con il Signore Gesù.

Da questo incontro personale a tu per tu con Colui che cambierà la nostra situazione, con Chi ci strapperà dalla notte della cecità e ci porterà nella luce del Suo giorno e nella gioia del suo amore, noi finalmente riusciremo a vedere con occhi nuovi, quelli della fede.

Quegli occhi che d’ora innanzi saranno espressione del nostro vivere, mostrando a tutti il legame indissolubile che ci lega al Signore Gesù. Stamani fratelli carissimi, possiamo scegliere se restare ciechi e sordi facendo solo finta di vedere, perché usiamo non gli occhi del cuore ma quelli della superbia e dell’egoismo oppure con gli occhi nuovi quelli che si aprono da questo incontro con il Signore e ci portano a vivere di Lui.

Perché fratelli carissimi, se è Lui la nostra luce, noi vediamo nella Sua luce e diventiamo così una trasparente manifestazione delle Sue opere e del Suo amore.

Coraggio fratelli e sorelle, #andratuttobene !

Buona 4a domenica di Quaresima.


Fonte: il sito Vivere da Risorti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.