d. Giampaolo Centofanti – Commento al Vangelo del 8 Dicembre 2020

154

Maria mette subito nelle mani di Dio anche le sue intenzioni più profonde. Si sente chiamata alla verginità ma se Dio ha per lei un’altra strada lei la seguirà. Questo affidamento rende invece la sua vocazione, senza cambiarla, fecondissima.


Fonte

Articolo precedenteCommento al Vangelo di martedì 8 Dicembre 2020– mons. Giuseppe Mani
Articolo successivoMons. Costantino Di Bruno – Commento al Vangelo del 8 Dicembre 2020