d. Giampaolo Centofanti – Commento al Vangelo del 5 Ottobre 2020

50

I dottori e responsabili vari della legge passano per caso da quelle parti. Il samaritano invece è in viaggio. Un eretico insomma che cerca di vivere fedele alla Luce che Dio gli dona. Allora ha occhi per vedere il povero sofferente.

E versa sulle sue ferite olio per lenire il dolore e ripulire le ferite e vino della grazia per dargli vita nuova. Com’è bello dunque divenire samaritani in Gesù. Il Signore invia il cristiano nel mondo con il potere di annunciare il regno e di guarire i malati.

Un potere dunque che non può risultare farina del nostro sacco ma che dove Lui ci manda ci dona di essere più efficaci di San Francesco perché lì sua volontà è che vi siamo noi, piccoli canali della sua infinita grazia.


Fonte

Articolo precedenteGiovani di Parola – Commento al Vangelo del 5 Ottobre 2020
Articolo successivoFabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 5 Ottobre 2020