d. Giampaolo Centofanti – Commento al Vangelo del 28 Maggio 2020

263

Le altre religioni si manifestano come aree di vario pensiero, nella Chiesa da duemila anni avviene un miracolo davvero stupefacente: che tutti i fedeli siano sempre uniti nelle stesse verità essenziali.

La preghiera dell’unità è come il testamento di Gesù. Il frutto di una continua maturazione è l’unità spirituale e umana con Dio, con sé stessi, con gli altri, con il mondo. Portati gradualmente verso la vita, l’amore, la gioia, la pace, di Gesù. Ossia nella sua gloria.

A cura di don Giampaolo Centofanti su il suo blog