d. Giampaolo Centofanti – Commento al Vangelo del 22 Maggio 2020

134

- Pubblicità -

Gesù qui ci parla del mistero del dolore. Se Dio che soffre per noi più di noi permette certe prove nella nostra vita a quale pienezza ci vorrà portare?

Da quali pericoli ci vorrà proteggere? Il mondo si rallegra di gioie fasulle che prima o poi possono rivelare la loro ingannevolezza Gesù ci fa gradualmente costruire sulla roccia.

A cura di don Giampaolo Centofanti su il suo blog


Articolo precedenteCommento al Vangelo del 22 Maggio 2020 – Don Francesco Cristofaro
Articolo successivodon Fabio Rosini – Commento al Vangelo di domenica 24 Maggio 2020