d. Giampaolo Centofanti – Commento al Vangelo del 21 Settembre 2020

245

Il testo può significare “Continua a seguirmi” e ciò può aiutare a comprendere il comportamento di Matteo (= Levi). Forse era già avviata da tempo la sua conversione ma il nostro si sentiva indegno di seguire Gesù.

Un pubblicano venduto all’oppressore romano e, persa la buona fama, dedito anche a fare la cresta sulla tasse esibite per conto dell’impero. Ma Gesù lo rasserena e gli fa comprendere che Lui guarda il suo cuore al di là delle apparenze.

Questo amore, questa comprensione, Matteo li riversa sui suoi ex colleghi e su tanti altri di quella risma. Ha imparato a guardare ad ogni persona al di là delle sue confusioni e oscurità…


Fonte