d. Giampaolo Centofanti – Commento al Vangelo del 21 Agosto 2020

95

Il dramma di chi si muove in base ai propri male intesi interessi è che la ricerca del vero, di ciò che dà vita, è un orpello.

I sadducei seguivano un impossibile metodo letterale circa le Scritture. I farisei dunque mettono alla prova Gesù sulla chiave di lettura di esse. La risposta di Gesù è condivisibile dai farisei ma anche a loro Gesù ha un seme di rinnovamento da donare: loro parlano di Legge, Cristo invece di Legge e di profeti.

Ad essi sarebbe bastato il primo comandamento, Gesù ne aggiunge un secondo, sull’amore del prossimo. Amore di Dio e del prossimo autentici danno spazio alla profezia. Una cartina di tornasole di tanti atteggiamenti a qualsiasi livello.


A cura di don Giampaolo Centofanti nel suo blog.