d. Giampaolo Centofanti – Commento al Vangelo del 13 Luglio 2020

80

Quando Gesù ci chiama alla sua sequela ci conduce per un cammino sereno e graduale. Ci aiuta a trovare Lui ed anche noi stessi in un percorso a misura per noi, liberante. La nostra umanità rinasce, respirando a pieni polmoni.

Gli estremi dunque sono due, non aprirsi allo Spirito o costringersi in cose da fare meccanicamente. Solo l’Amore meraviglioso di Dio può aprire delicatamente il nostro cuore aiutandoci a mettere gradualmente ogni cosa al giusto posto.

Proprio così, nell’amore, ogni cosa si può sviluppare bene. E Dio non viene solo nello Spirito ma anche attraverso le persone, ognuna col suo dono. Che bello lasciarsi aprire il cuore al riconoscerle! E quanti doni si possono allora ricevere.


A cura di don Giampaolo Centofanti nel suo blog.