Commento al Vengelo del 3 Settembre 2021 – Monaci Benedettini Silvestrini

53

Cristo è la nostra gioia!

La festa di nozze è la nuova creazione che Gesù compie. Il tempo della redenzione è quello della gioia, della letizia. Vorrei sottolineare quest’ultimo aspetto, che purtroppo oggi sembra malamente compreso. La gioia cristiana è nella sostanza e nella forma completamente differente dall’allegria, da uno stato euforico psicologico, dalla spensieratezza.

Spesso si sente, anche in tante omelie, che si deve essere allegri perché Gesù è risorto e la nostra vita è una festa: vero, ma la nostra vita è pure sottomessa alla contingenza con tutto ciò che questa comporta in affanni e frustrazioni.

Nell’esistenza cristiana si deve imparare nella diuturnità del credere a convogliare tutto ciò che ci tormenta ed anche la nostra stessa allegria, in un’altra dimensione, che è quella della speranza di Lui che rinnoverà radicalmente ogni cosa, ogni situazione e tutti gli esseri.

Monaci Benedettini Silvestrini

Photo by Aaron Burden on Unsplash

Articolo precedenteContemplare il Vangelo di oggi 3 Settembre 2021
Articolo successivoLuigino Bruni – Commento al Vangelo di domenica 5 Settembre 2021