Commento al Vengelo del 25 Settembre 2021 – Monaci Benedettini Silvestrini

97

Il Figlio dell’uomo sta per esser consegnato in mano degli uomini…

Gesù rivela ai suoi discepoli la verità sulla sua missione. Non è una previsione di gloria ma il preannuncio di un futuro difficile. I discepoli non riescono ancora a capire questa nuova prospettiva della glorificazione della Croce e vogliono allontanare questi pensieri di morte, persecuzione e dolori. La giustizia per loro non può avvalersi della morte di un innocente.

Il futuro per loro sembra buio e tenebroso, non tutti saranno in grado di accettare questa nuova missione. E’ difficile adattare le proprie aspirazioni con i desideri del Signore, anche a noi sarà capitato tante volte di sperimentare la crudezza di questa realtà. La possibilità di salvezza sta proprio nel saper accettare il passaggio della nostra croce quotidiana.

Il Signore ce lo conceda. Amen.

Monaci Benedettini Silvestrini

Photo by Aaron Burden on Unsplash

Articolo precedenteBenedetto XVI – Commento al Vangelo del 25 Settembre 2021
Articolo successivoMons. Costantino Di Bruno – Commento al Vangelo del 25 Settembre 2021