Commento al Vangelo del giorno – martedì 27 Novembre 2018 – fra Roberto Pasolini

84

BRICIOLE DI PAROLA è il commento alle letture del giorno del Centro Aletti.

Ogni mercoledì, o eccezionalmente in altri giorni, una parola e un brevissimo commento audio sulle immagini delle opere del Centro Aletti.

La guida: Fra Roberto Pasolini, frate minore cappuccino, biblista, che ha frequentato l’Atelier di Teologia del Centro Aletti nel 2016-2017 Musiche di Renata Russo Briciole di Parola si aggiunge al Vangelo festivo commentato da p. Marko I. Rupnik e al Vangelo di ogni giorno di padre T. Špidlík.

[box type=”shadow” align=”” class=”” width=””]

Lc 21, 5-11
Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, mentre alcuni parlavano del tempio, che era ornato di belle pietre e di doni votivi, Gesù disse: «Verranno giorni nei quali, di quello che vedete, non sarà lasciata pietra su pietra che non sarà distrutta».
Gli domandarono: «Maestro, quando dunque accadranno queste cose e quale sarà il segno, quando esse staranno per accadere?». Rispose: «Badate di non lasciarvi ingannare. Molti infatti verranno nel mio nome dicendo: “Sono io”, e: “Il tempo è vicino”. Non andate dietro a loro! Quando sentirete di guerre e di rivoluzioni, non vi terrorizzate, perché prima devono avvenire queste cose, ma non è subito la fine».
Poi diceva loro: «Si solleverà nazione contro nazione e regno contro regno, e vi saranno in diversi luoghi terremoti, carestie e pestilenze; vi saranno anche fatti terrificanti e segni grandiosi dal cielo.

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

[/box]

Articolo precedenteIl Vangelo del giorno, 27 Novembre 2018 – Lc 21, 5-11
Articolo successivoPaolo Curtaz – Commento al Vangelo del 27 Novembre 2018