Commento al Vangelo del giorno – 26 dicembre 2016 – don Mauro Leonardi

232

mauro-leonardi

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Guardatevi dagli uomini, perché vi consegneranno ai loro tribunali e vi flagelleranno nelle loro sinagoghe; e sarete condotti davanti ai governatori e ai re per causa mia, per dare testimonianza a loro e ai pagani. E quando vi consegneranno nelle loro mani, non preoccupatevi di come o di che cosa dovrete dire, perché vi sarà suggerito in quel momento ciò che dovrete dire: non siete infatti voi a parlare, ma è lo Spirito del Padre vostro che parla in voi. Il fratello darà a morte il fratello e il padre il figlio, e i figli insorgeranno contro i genitori e li faranno morire. E sarete odiati da tutti a causa del mio nome; ma chi persevererà sino alla fine sarà salvato». Matteo 10,17-22

Commento al Vangelo

Essere creatori del mondo, nel Padre. Essere venuti nel mondo come atto d’amore e di testimonianza. Essere annunciati da un uomo e venire al mondo per opera di una donna e non essere riconosciuti. In queste parole sta tutto lo scandalo e anche il dolore della vita di Gesù, Verbo incarnato della Misericordia del Padre cui tante volte voltiamo le spalle.

Poesia

Quanto deve essere grande la fede in te?
Se devo guardarmi dai miei fratelli?
Se devo aver paura di mio padre e lui di me?

Quanto deve essere grande la fede in te?
Se a causa tua sarò odiata?

Quanto deve essere grande la fede in te?
Se a causa tua sarò arrestata e torturata?

Deve essere grande quanto un amore grande e fedele fino alla fine.
Dammi tu le parole per dirlo.
Dammi tu la fede per farlo.
Dammi tu il cuore per amarti così.

[divider style=”solid” top=”10″ bottom=”10″][box type=”info” align=”aligncenter” ]

don Mauro offre la possibilità di lasciare intenzioni per la Messa della mattina sulla pagina Facebook del suo blog “Come Gesù” ogni giorno alle ore 19.
[/box]

Questo commento/poesia del vangelo del giorno è fatto dalla prospettiva di una delle donne senza nome che seguivano Gesù (cfr Lc 8, 1-3). Il suo nome è Zippi (Zippora).

A cura di don Mauro Leonardi – Il suo blog è “Come Gesù

[divider style=”solid” top=”10″ bottom=”10″]

[one_fourth]

[/one_fourth]

[one_fourth]

[/one_fourth]

[one_fourth]

[/one_fourth]

[one_fourth_last]

[/one_fourth_last]

“Una donna del vangelo” è anche sul network Papaboys