Commento al Vangelo del giorno – 10 dicembre 2016 – don Mauro Leonardi

191

mauro-leonardi

Nel discendere dal monte, i discepoli domandarono a Gesù: «Perché dunque gli scribi dicono che prima deve venire Elia?». Ed egli rispose: «Sì, verrà Elia e ristabilirà ogni cosa. Ma io vi dico: Elia è già venuto e non l’hanno riconosciuto; anzi, l’hanno trattato come hanno voluto. Così anche il Figlio dell’uomo dovrà soffrire per opera loro». Allora i discepoli compresero che egli parlava di Giovanni il Battista. Matteo 17,10-13

Commento al Vangelo

Non basta sapere tutto di una persona per amarla e riconoscerla. Non basta essere pieni di formazione, di erudizione per vivere con sapienza reale: infatti la sapienza è sale. Vuole abbracciare la vita vera. Vuole avere a che fare con l’esistenza, con l’esperienza: non è filosofia di vita, ma vita stessa. Una vita che si incontra e che si ama. Come è successo ai discepoli che hanno incontrato  Gesù e che, ascoltandolo, capiscono che Elia è Giovanni Battista.

Poesia

Gli scribi dicono.
Gli scribi leggono.
Gli scribi interpretano.
Gli scribi fanno.
Sono anche io un po’ scriba.
Capace di leggere, interpretare, dire, fare.
E poi sbagliare.
Sbagliare grosso.
Perché non riconosco che chi ho davanti è quello che aspettavo, di cui leggevo, dicevo, parlavo.
Perché per riconoscersi.
Non basta sapere, saper dire, saper fare.
Perché per riconoscersi.
Bisogna incontrarsi.
E rispettarsi.
E amarsi.
Senza farsi del male.
Senza soffrire.
Succederà così anche con te, amore mio.
Ti aspetterò e poi non ti riconoscerò.
Che dolore.

[divider style=”solid” top=”10″ bottom=”10″][box type=”info” align=”aligncenter” ]

don Mauro offre la possibilità di lasciare intenzioni per la Messa della mattina sulla pagina Facebook del suo blog “Come Gesù” ogni giorno alle ore 19.
[/box]

Questo commento/poesia del vangelo del giorno è fatto dalla prospettiva di una delle donne senza nome che seguivano Gesù (cfr Lc 8, 1-3). Il suo nome è Zippi (Zippora).

A cura di don Mauro Leonardi – Il suo blog è “Come Gesù

[divider style=”solid” top=”10″ bottom=”10″]

[one_fourth]

[/one_fourth]

[one_fourth]

[/one_fourth]

[one_fourth]

[/one_fourth]

[one_fourth_last]

[/one_fourth_last]

“Una donna del vangelo” è anche sul network Papaboys