Commento al Vangelo del 8 Maggio 2020 – p. Ermes Ronchi

79

IL POEMA DI DIO NEL BACIO PRIMORDIALE

Giovanni 14,1-6
Gli disse Tommaso: Signore, non sappiamo dove vai, come possiamo conoscere la via? Gli disse Gesù: io sono la via, la verità e la vita.

Aveva appena detto: “Vi prenderò con me, perché dove sono io siate anche voi”. C’è un luogo dove abita Qualcuno che ha desiderio e nostalgia di noi. Da questo luogo parte l’onda che smuove la storia, una passione che attraversa l’eternità. È Dio stesso che dice ad ogni suo figlio e a me: il mio cuore è a casa solo accanto al tuo.
VI PRENDERÒ CON ME: mi piace questa parola-collante “CON”.

“Stare con” l’amico, stare con chi ami, è qualcosa che basta a salvare, a riscattare anche le giornate più vuote.
Dice Tommaso: Non sappiamo dove vai, come possiamo conoscere la via? Si tratta di un viaggio e di un approdo riassunti dal pensatore cristiano Jacques Maritain così: non cercatemi in un luogo, ma là dove amo e sono amato.
Io sono la via, la verità e la vita.

Fiumi di inchiostro si sono versati su queste tre parole. Aggiungiamo anche noi una goccia?
– Gesù si presenta come via, strada, percorso che inizia, movimento che scuote l’immobilità. Che ad ogni vita sdraiata ripete: alzati e cammina! Perché un approdo c’è. La tua vita non è un gomitolo di strade senza capo né coda, che gira e rigira e torna sui suoi giri. Nel tunnel buio, è luce in fondo. Nella tempesta, ancora che salva.

– Gesù è la verità, la quale a sua volta non consiste in una serie di nozioni da imparare, una matematica di pensieri da fare propria.
“La verità è ciò che arde” (Ch. Bobin), la verità è vivere accesi. Gesù è cuore, mano, parola che arde, che illumina e riscalda.

NELLA NOTTE, È FUOCO ACCESO ALL’INDIRIZZO DELL’ETERNO.

– Io sono la vita. La vita è tutto ciò che puoi mettere sotto questo nome che non finisce mai. C’è dentro il grido di Abele e il sussurro degli innamorati, il poema primordiale del bambino attaccato al seno della madre e Dio che coglie con un bacio l’ultimo respiro. DALLA SUA MANO LA VITA FLUISCE inesauribile e illimitata, fonte disponibile sempre, a cui sempre attingere.


Qui puoi leggere tutti i commenti al Vangelo di p. Ermes Ronchi

AUTORE: p. Ermes Ronchi
FONTE:
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

INSTAGRAM

TWITTER

Articolo precedentedon Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del 8 Maggio 2020
Articolo successivoGesuiti – Commento al Vangelo del giorno, 8 Maggio 2020