Commento al Vangelo del 4 Settembre 2020 – Padre Antonio Salinaro

152

La novità della vita per farsi spazio ed essere accolta ha bisogno che ci sia un cambio di mentalità!! Non si può accogliere il nuovo se non si è capaci di farsi trasformare dalla novità stessa!

Non possiamo pensare di cambiare vita, atteggiamenti, comportamenti, amori, situazioni, luoghi, etc se prima non abbiamo cambiato noi stessi… il rischio è di reiterare nonostante la novità e le trasformazioni, i soliti modi di fare nonostante tutti gli stravolgimenti attorno a noi!

Anche Gesù ci invita a non guardare più al rapporto con Dio come a degli obblighi da assolvere ma come una nuova relazione basata non sulla religiosità di comportamento ma sulla conoscenza!!! Dio e la vita non sono una questione di mangiare o digiunare …sono una questione di frequentazione!!!!

Nessuno poi che beve il vino vecchio desidera il nuovo, perché dice: “Il vecchio è gradevole!”».


Via Facebook