Commento al Vangelo del 24 Febbraio 2018 – don Mauro Leonardi

143

Il percorso della Quaresima è un percorso di essenzialità. Gesù ci conduce in un cammino che ci porta a guardarci i piedi, che sono le fondamenta sulle quali si regge il nostro corpo e che ci consentono di muoverci per conoscere il mondo e andare verso gli altri.

Amare il prossimo non basta: bisogna andare in fondo alla legge dell’amore che, nella sua integralità, richiede gratuità e totalità: amare tutti, sempre, senza pensare di ricevere nulla in cambio. Rivestirsi di quella Povertà che è umiltà ed è feconda ed è la Perfezione della Misericordia del Padre e con essa condurre la nostra vita, col cuore esposto e consumato ai fratelli e a Dio stesso.

[better-ads type=”banner” banner=”84722″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”right” show-caption=”1″][/better-ads]

Poesia

Il mio amore come un sole che scalda e illumina.
Tutti.
Tutto.
La mia preghiera come acqua che disseta, che bagna.
Tutto.
Tutti.
Tu fai così con me.
Tu sei così.
Il mio sole.
La mia acqua.
Sei tu.
E io scaldo con il tuo cuore, illumino con la tua luce.
Disseto con la tua acqua.

Voglio essere tua.
E l’unico modo è far passare la tua luce attraverso me.
È far scorrere la tua acqua dentro e fuori di me.

Sei un padre come un sole e come pioggia.
Sono una figlia come luce e come acqua.
O non sono figlia.
O non sono tua.

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO

Mt 5, 43-48
Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Avete inteso che fu detto: “Amerai il tuo prossimo” e odierai il tuo nemico. Ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano, affinché siate figli del Padre vostro che è nei cieli; egli fa sorgere il suo sole sui cattivi e sui buoni, e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti.
Infatti, se amate quelli che vi amano, quale ricompensa ne avete? Non fanno così anche i pubblicani? E se date il saluto soltanto ai vostri fratelli, che cosa fate di straordinario? Non fanno così anche i pagani?
Voi, dunque, siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

don Mauro offre la possibilità di lasciare intenzioni per la Messa della mattina sulla pagina Facebook del suo blog “Come Gesù” ogni giorno alle ore 19.

Questo commento/poesia del vangelo del giorno è fatto dalla prospettiva di una delle donne senza nome che seguivano Gesù (cfr Lc 8, 1-3). Il suo nome è Zippi (Zippora).

A cura di don Mauro Leonardi – Il suo blog è “Come Gesù

[amazon_link asins=’887180998X,8881556723,8881555336,8881556464′ template=’ProductCarousel’ store=’ceriltuovol04-21′ marketplace=’IT’ link_id=’76406a09-5781-11e7-a690-e73f53bf67d8′]