Commento al Vangelo del 21 Settembre 2020 – Padre Antonio Salinaro

269

Alzarsi da situazioni che ci costringono, ci incatenano o ci immobilizzano, non è semplice !! Ed è ancora meno semplice quando ne siamo inconsapevoli, quando pensiamo che sia la normalità!!!

È quello che capita a Matteo: un collaborazionista con il potere di turno, ladro e mal visto da tutti… forse anche schifato… come si fa con chi si macchia di reati gravi!!!! Eppure… Matteo aveva bisogno che qualcuno lo facesse muovere da quell’immobilismo: se non cambi posizione, e punto di vista difficilmente scoprirai quanto può essere sbagliato o sfalsato il tuo!!!

Gesù non si preoccupa di cosa faceva Matteo si preoccupa di quello che potrà dare!!! Mentre noi siamo impegnati a conoscere, frequentare e ammirare gente “sana” e corretta, Gesù frequenta donne e uomini impantanati in situazioni o strutture schiavizzanti e imprigionanti scorgendone il valore umano e sociale e dandogli la possibilità di un riscatto…forse dovremmo capovolgere il nostro modo di passeggiare tra la vita… o forse dovremmo convertire il nostro modo di vedere l’altra/o scartato… o forse dovremmo cambiare la nostra idea di Dio…passeggiando tra le periferie umane scopriremo che Gesù ci invita a costruire città e mondi diversi!!!


Via Facebook