Commento al Vangelo del 20 Settembre 2020 – Padre Antonio Salinaro

141

Nel regno dei cieli non si viene valutati per merito ne si viene amati per merito, ne si viene retribuiti per merito!!!

Mentre i contemporanei di Gesù sono legati ad un idea di Dio da conquistare, da cercare e da raggiungere attraverso le pratiche religiose, Gesù ci racconta un padre che ama i suoi figli leggendone il bisogno; è lui che va alla ricerca di ciascuno di noi… è lui che ci vuole collaboratori; è lui che ci assolda e stabilisce un alleanza… ma spesso noi abbiamo uno sguardo taccagno sulle cose e sulle persone, siamo avari di bontà; ci indigniamo se una persona riceve qualcosa che non ha meritato come se questo togliesse qualcosa a noi; lottiamo per i nostri diritti e ci battiamo alcune volte contro i diritti degli altri, come se questo togliesse qualcosa a noi… forse abbiamo bisogno di convertire il nostro modo di stare nella vita… al posto di guardare quanto qualcuno si meritevole del nostro amore, della nostra compagnia, del nostro tempo, etc… sarebbe interessante guardare di cosa ha bisogno! Anche perché forse farebbe piacere anche a noi ricevere la stessa attenzione… allora diciamo basta alle taccagnerie del cuore godendo del bene dell’altro!!!


Via Facebook