Commento al Vangelo del 18 Febbraio 2020 – Padre Antonio Salinaro

306

Avete il cuore indurito? Avete occhi e non vedete, avete orecchi e non udite?

Proprio ai suoi discepoli più stretti Gesù fa queste domande che raccontano il modo in cui possiamo stare nella relazione con Gesù ma anche nella vita … avere il cuore duro vuol dire essere troppo attenti ai propri bisogni tanto da non riuscire a vedere la soluzione per se e per gli altri dimenticando che in compagnia di Gesù possiamo trasformare il poco in bastevole; così come il sentire e il vedere diventano i modi con cui Gesù guarda alla vita, sempre in chiave di possibilità e occasione che spesse volte noi dimentichiamo di attuare piangendoci addosso…occhi aperti al futuro entrante; orecchie attente al presente bastevole; cuore morbidamente condivisibile… buona giornata

A cura di p. Antonio Salinaro su Facebook


Guardatevi dal lievito dei farisei e dal lievito di Erode.
Dal Vangelo secondo Marco Mc 8, 14-21 In quel tempo, i discepoli avevano dimenticato di prendere dei pani e non avevano con sé sulla barca che un solo pane. Allora Gesù li ammoniva dicendo: «Fate attenzione, guardatevi dal lievito dei farisei e dal lievito di Erode!». Ma quelli discutevano fra loro perché non avevano pane. Si accorse di questo e disse loro: «Perché discutete che non avete pane? Non capite ancora e non comprendete? Avete il cuore indurito? Avete occhi e non vedete, avete orecchi e non udite? E non vi ricordate, quando ho spezzato i cinque pani per i cinquemila, quante ceste colme di pezzi avete portato via?». Gli dissero: «Dodici». «E quando ho spezzato i sette pani per i quattromila, quante sporte piene di pezzi avete portato via?». Gli dissero: «Sette». E disse loro: «Non comprendete ancora?». Parola del Signore