Commento al Vangelo del 1 Aprile 2020 – Padre Antonio Salinaro

131

Se rimanete nella mia parola, siete davvero miei discepoli; conoscerete la verità e la verità vi farà liberi!
Rimanere: mai come adesso questo verbo fa parte della nostra vita ..restare, rimanere nella parola di Gesù nasce da una profonda voglia di fare comunione con lui, di poterlo conoscere, nello stesso modo in cui quando siamo innamorati ci piace stare con chi amiamo, per poterlo conoscere pienamente: ma ha in se un germe di azione. Rimanere significa anche, cercare di avere i sentimenti e gli atteggiamenti di Gesù! In questo consiste la verità: è vero che ognuno di noi è figlio di Abramo, figlio di una lunghissima stirpe; è anche vero che apparteniamo a un Dio amorevole e che queste cose non posso essere contraddittorie… se siamo figli di Abramo siamo rispettosi dell’umanità in ogni suo aspetto; ancor di più se siamo discepoli di Gesù, il quale ci invita non al rispetto ma all’amore gratuito, questa è la verità che ci libera: dalle competizioni stupide di un contro l’altro, dagli arrivismi del successo, dagli egoismi del “che me ne frega a me”! Dal possesso a tutti i costi, dal potere visionario! Questi modi malati di vivere ci offuscano la luce della verità: più saremo connessi nella compassione più saremo liberi!!!
Quaresima tempo per rimanere nella libertà dell’amore! Buona giornata.


A cura di p. Antonio Salinaro su Facebook