Cenacolo GAM – Commento al Vangelo del 22 Luglio 2019

265

La prima evangelizzatrice

All’inizio della Risurrezione c’è una donna, come all’Incarnazione. Maria di Magdala, che era presso la croce, si reca al sepolcro molto per tempo. Dalle tenebre della morte e del peccato, la luce: il più bel mattino del mondo, il mattino della Risurrezione! Essa prelude a quel mattino cosmico che sarà la nostra risurrezione, che sarà la trasformazione di tutto l’universo. Sarà una festa che neppure si può immaginare.

«Signore, se l’hai portato via tu, dimmi dove l’hai posto e io andrò a prenderlo». È il desiderio dell’amore raggiungere la persona amata. Lo riconobbe e gli rispose: «Rabbunì», cioè: «Maestro!». Dunque Maria di Magdala era una discepola e come discepola segue Gesù e diffonde il Vangelo. Difatti sarà la prima evangelizzatrice della più splendida notizia, dell’avvenimento che ha sconvolto la vita del mondo: la Risurrezione.
«Non mi trattenere…». Maria di Magdala si abbracciò ai piedi di Gesù e non lo lasciava più. È il gesto dell’amore.

«Dio mio e Dio vostro». Questa è un’immagine bellissima: Dio che è tutto, sarà il nostro Dio perché nostro Padre. E noi saremo figli di Dio perché risorti. È la realtà che ci attende; ora è appena iniziata.

La Parola per me, Oggi

Tutta la nostra vita deve mirare a far trasparire Gesù per far trasparire tutto il mondo. Per questo la nostra esistenza è una cosa immensamente bella. È un piano stupendo fatto da Dio, dal Padre. C’è bisogno di annunciare Gesù perché gli uomini possano credere in lui.

La Parola si fa Preghiera

Dio onnipotente ed eterno, il tuo Figlio ha voluto affidare a Maria Maddalena il primo annunzio della gioia pasquale; fa’ che per il suo esempio e la sua intercessione proclamiamo al mondo il Signore risorto, per contemplarlo accanto a te nella gloria.

FonteCenacolo GAM

Il Cenacolo GAM si fonda essenzialmente sulla Parola di Dio e sulla preghiera.
Il Cenacolo GAM ama il Papa e la Chiesa a lui unita e gli promette fedeltà indiscutibile.

Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.

Ho visto il Signore e mi ha detto queste cose.

Dal Vangelo secondo Giovanni
Gv 20, 1-2.11-18

Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro. Corse allora e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!». Maria stava all’esterno, vicino al sepolcro, e piangeva. Mentre piangeva, si chinò verso il sepolcro e vide due angeli in bianche vesti, seduti l’uno dalla parte del capo e l’altro dei piedi, dove era stato posto il corpo di Gesù. Ed essi le dissero: «Donna, perché piangi?». Rispose loro: «Hanno portato via il mio Signore e non so dove l’hanno posto». Detto questo, si voltò indietro e vide Gesù, in piedi; ma non sapeva che fosse Gesù. Le disse Gesù: «Donna, perché piangi? Chi cerchi?». Ella, pensando che fosse il custode del giardino, gli disse: «Signore, se l’hai portato via tu, dimmi dove l’hai posto e io andrò a prenderlo». Gesù le disse: «Maria!». Ella si voltò e gli disse in ebraico: «Rabbunì!» – che significa: «Maestro!». Gesù le disse: «Non mi trattenere, perché non sono ancora salito al Padre; ma va’ dai miei fratelli e di’ loro: Salgo al Padre mio e Padre vostro, Dio mio e Dio vostro». Maria di Màgdala andò ad annunciare ai discepoli: «Ho visto il Signore!» e ciò che le aveva detto.

 

Parola del Signore.