Cenacolo GAM – Commento al Vangelo del 17 Luglio 2019 – Mt 11, 25-27

185

«Le hai rivelate ai piccoli»

«Hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli». Cosa sono «queste cose»? Il Vangelo, il Regno di Dio, l’annuncio di ciò che sarà. I piccoli sono gli umili; i piccoli erano chiamati, con termine di disprezzo, i discepoli di Gesù: piccoli, minimi, sottosviluppati. Le capiscono queste cose i piccoli, gli emarginati, i poveri, gli umili, i fanciulli, i giovani, tutti questi piccoli… A capo di questo esercito di piccoli, di umili, c’è Maria, la più piccola di tutte le creature; era la sua gioia essere la più piccola, e appunto perché la più piccola è diventata la più grande. Ma è stata anche l’anima più accogliente, l’anima tutta trapassata, sfolgorata dalla Parola di Dio.

«Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza». Diceva uno, giustamente: «Bisogna abbandonarci al Padre. Ecco, io tutti i giorni sono in ferie, sono in vacanza perché vivo nella Casa del Padre». È la dimora che ci attende, la villeggiatura dove andremo per sempre, è l’abitazione. Qui siamo in esilio, qui abbiamo notizie frammentarie di quella che è la nostra Patria.
«Tutto è stato dato a me dal Padre mio». Tutto. Gesù è un ricevere totale e vuole che anche noi siamo un ricevere totale: aprire le braccia e ricevere tutto. Guardate i bambini, cosa fanno quando arriva il papà, la mamma carichi di doni? Aprono le braccia più che possono, vorrebbero tutto, sono un ricevere totale.

La Parola per me, Oggi

La parola Abbà è l’eredità dei piccoli. Al di là di ogni pretesa sapienza, in ogni uomo c’è la ricchezza ineffabile del bambino, la dignità del figlio. Il piccolo la conosce: vive di dono, di amore e di grazia. In questa giornata, ripeti spesso con Gesù: Sì, Padre, perché così è piaciuto a te.

La Parola si fa Preghiera

Spirito Santo scendi in me e suggerisci al mio cuore i gemiti inesprimibili del Figlio. Vieni dentro la mia vita perché io possa gridare Padre in ogni mia azione, perché tutto ciò che faccio non sia che il gesto amorevole del figlio che ama e conosce il Padre e che agisce come a Lui piace. Allora sarò parte della innumerevole schiera dei piccoli che credono.

FonteCenacolo GAM

Il Cenacolo GAM si fonda essenzialmente sulla Parola di Dio e sulla preghiera.
Il Cenacolo GAM ama il Papa e la Chiesa a lui unita e gli promette fedeltà indiscutibile.

Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.

Hai nascosto queste cose ai sapienti e le hai rivelate ai piccoli.

Dal Vangelo secondo Matteo
Mt 11, 25-27

In quel tempo Gesù disse:
«Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza.
Tutto è stato dato a me dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio vorrà rivelarlo».

Parola del Signore.