Biblioteca Francescana – Commento al Vangelo del 5 Aprile 2020

125

«Chi è costui?»: è la domanda che agita Gerusalemme alla vista di Gesù che entra trionfalmente in città; è una domanda che rimane determinante anche per il nostro rapporto con Gesù. La fede che abbiamo ricevuto dai nostri padri e che abbiamo fatto nostra ci fa rispondere: il Figlio di Dio, Dio lui stesso, disceso dal cielo per noi e per la nostra salvezza.

Certo: è lui che viene per noi, per salvarci; ma non viene con le insegne del potere e della grandezza, viene nella mitezza e nell’umiltà. Viene, dunque, a provocare la nostra idea di Dio, viene a farci riconoscere, con Francesco d’Assisi, che il nome di Dio è umiltà.

Con questa consapevolezza entriamo nella settimana santa, trasformando la nostra agitazione in immensa gratitudine per quanto l’umiltà di Dio ha fatto per noi.

Dal Calendario del Patrono d’Italia 2020 – Ed. Biblioteca Francescana