Biblioteca Francescana – Commento al Vangelo del 3 Aprile 2020

159

L’incomprensione di coloro che hanno il cuore chiuso arriva a rifiutare e ad opporsi all’opera del Signore. Gesù infrange ogni logica, la legge viene riscritta con la sua presenza, e la sua mitezza onnipotente cerca ancora la via del dialogo.

Questa parola rimane scritta per noi. Il Figlio di Dio si rivela tramite la sua predicazione, le opere che sempre invitano alla fede in lui, il suo essere nel Padre. Ciò che il Signore ha detto e fatto è scritto nel vangelo ed è scritto in ogni cuore che ascolta: la sua vivente parola abita il nostro io più profondo, la sua opera buona è quella che ci ridà speranza ogni volta che ci percepiamo in comunione di vita con lui.

Anche di fronte alla nostra debole adesione, il Signore continua a compiere l’opera del Padre: la nostra salvezza.

Dal Calendario del Patrono d’Italia 2020 – Ed. Biblioteca Francescana