Biblioteca Francescana – Commento al Vangelo del 27 Aprile 2020

145

La tentazione di cercare il Signore e di seguirlo confondendolo con una polizza assicurativa è sempre in agguato; avere una vita tranquilla e il pane assicurato solletica sempre il cuore dell’uomo.

Gesù, però, si ritrae, denunciando senza mezzi termini questa subdola tentazione: sono altri i segni che ci offre: il pane, la parola e la comunità. Lungi dall’essere le tanto sospirate garanzie contro le contrarietà della vita, essi raccontano e riattualizzano la sua passione e quella del Padre suo per ciascuno di noi e l’intera umanità.

Vedere questi segni con gli occhi della fede apre allo stupore, alla meraviglia, alla gratitudine e alla lode.

Dal Calendario del Patrono d’Italia 2020 – Ed. Biblioteca Francescana