Biblioteca Francescana – Commento al Vangelo del 22 Aprile 2020

151

Di nuovo la salvezza ci raggiunge, toccandoci sin nelle midolla. Impossibile rimanerne esclusi. E non poteva essere altrimenti, perché Dio stesso ha portato su di sé le conseguenze mortifere del nostro peccato. Nessuna condanna, dunque, grava sull’umanità.

Osserva il Calvario: vedi? Dall’albero della croce, rivoli d’acqua pura continuano a scorrere, come fiumi in piena. Il vino della festa alla quale tutti gli uomini di ogni epoca, razza e religione sono commensali, è zampillato da quel costato trafitto ed è offerto a tutti gratuitamente.

Non indugiare, dunque: il dono è anche per te. Porgi il calice del tuo cuore e lascia che il divino spirito colmi anche la tua coppa.

Dal Calendario del Patrono d’Italia 2020 – Ed. Biblioteca Francescana