Biblioteca Francescana – Commento al Vangelo del 18 Febbraio 2020 – Mc 8, 14-21

308

Non ti è mai successo di partire per un viaggio e di accorgerti solo dopo di esserti dimenticato qualcosa di importante? Qualcosa di simile hanno provato i discepoli sulla barca con Gesù: «avevano dimenticato di prendere dei pani», esordisce il brano, «e non avevano con sé sulla barca che un solo pane».

Gesù conduce pazientemente i suoi discepoli a uno sguardo più ampio sulla situazione: il vero problema non sta nel non aver fatto la spesa, ma nel non ricordare le grandi opere di Dio nel Figlio Gesù, l’unico pane spezzato per la vita del mondo, pane che riscalda il nostro cuore indurito e che apre i nostri occhi.

«E lo riconobbero nello spezzare del pane».

Dal Calendario del Patrono d’Italia 2020 – Ed. Biblioteca Francescana


Guardatevi dal lievito dei farisei e dal lievito di Erode.
Dal Vangelo secondo Marco Mc 8, 14-21 In quel tempo, i discepoli avevano dimenticato di prendere dei pani e non avevano con sé sulla barca che un solo pane. Allora Gesù li ammoniva dicendo: «Fate attenzione, guardatevi dal lievito dei farisei e dal lievito di Erode!». Ma quelli discutevano fra loro perché non avevano pane. Si accorse di questo e disse loro: «Perché discutete che non avete pane? Non capite ancora e non comprendete? Avete il cuore indurito? Avete occhi e non vedete, avete orecchi e non udite? E non vi ricordate, quando ho spezzato i cinque pani per i cinquemila, quante ceste colme di pezzi avete portato via?». Gli dissero: «Dodici». «E quando ho spezzato i sette pani per i quattromila, quante sporte piene di pezzi avete portato via?». Gli dissero: «Sette». E disse loro: «Non comprendete ancora?». Parola del Signore