Biblioteca Francescana – Commento al Vangelo del 14 Marzo 2020 – Lc 15, 1-3. 11-32

5

Gesù significa salvatore! È venuto per salvare tutti, anche i pubblicani e i peccatori ai quali è rivolta la parola di oggi. Gesù rivela Dio come un papà paziente, umile, compassionevole, fiducioso. Gesù, primogenito di molti fratelli, ci regala l’eredità che avevamo perduto allontanandoci da Dio con il peccato, ereditato dal vecchio Adamo.

Vestito, anello e sandali sono simboli di appartenenza, di libertà filiale e di reinserimento nella famiglia di Dio: nessuno è escluso dall’amore del Padre. Perdonati possiamo vivere relazioni nuove con Dio, con i fratelli in umanità, nella Chiesa.

Che in questa quaresima possiamo riscoprire il sacramento della riconciliazione, la comunione in famiglia, la fraternità con gli altri: allora già gusteremo la gioia della pasqua.

Dal Calendario del Patrono d’Italia 2020 – Ed. Biblioteca Francescana