Biblioteca Francescana – Commento al Vangelo del 1 Maggio 2020

286

È tutta questione di vita: l’uomo è alla ricerca spasmodica di vita e tutto quello che fa non è altro che espressione di questo bisogno e desiderio di vivere in pienezza; anche il peccato è un tentativo malriuscito di avere vita.

Oggi il vangelo ci dice che questo anelito profondo dell’esistenza trova la sua pienezza nel Signore Gesù: il verbo di Dio fatto carne è venuto a farci dono della sua stessa esistenza, riportando ogni uomo alla sorgente della relazione con il Padre. Gesù, donandoci il suo corpo e il suo sangue, fa sì che la sua vita diventi la nostra; noi viviamo questo mistero ogni volta che ci accostiamo all’eucaristia: nutrendoci di lui viviamo di lui e per lui.

Questo significa che come egli si fa pane sulla mensa degli uomini, così non siamo chiamati a farci pane per i fratelli.

Dal Calendario del Patrono d’Italia 2020 – Ed. Biblioteca Francescana