Benedetto XVI – Commento al Vangelo del 9 Novembre 2021

71

Dedicazione della Basílica Lateranense

Oggi, celebriamo la Dedicazione della Basilica di San Giovanni in Laterano, chiamata “madre e capo di tutte le chiese dell’Urbe e dell’Orbe”. Questa basilica fu la prima ad essere costruita dopo l’editto dell’imperatore Costantino (anno 313 d.C.), che concedeva al cristianesimo la libertà di culto. Costantino donò al Papa Milziade, anche, l’antica proprietà della famiglia dei Laterani, e lì fece costruire la basilica, il battistero e la residenza del Vescovo di Roma, dove abitarono i Papi fino al periodo di Avignone.

Il papa Silvestro I celebrò la dedicazione della basilica verso il 324, e il tempio fu consacrato al Santissimo Salvatore. Più tardi si aggiunsero i nomi di San Giovanni Battista e San Giovanni Evangelista, da dove proviene la denominazione più conosciuta. Questa festa, a partire del 1565, si estese a tutte le chiese di rito romano.

-Onorando il sacro edificio, desideriamo esprimere amore e venerazione alla Chiesa romana, che presiede nella carità a tutta la comunità cattolica.


Il commento è tratto dai testi di Benedetto XVI. A cura di evangeli.net

Articolo precedenteContemplare il Vangelo del 9 Novembre 2021
Articolo successivoPreghiera: Signore Gesù, che da ricco che eri ti sei fatto povero…