Benedetto XVI – Commento al Vangelo del 7 Dicembre 2021

99

L’Autore della Sacra Scrittura

REDAZIONE evangeli.net (tratte da testi di Benedetto XVI) (Città del Vaticano, Vaticano) Oggi, ascoltando Cristo, captiamo qualcosa in più che semplici parole umane; ascoltandole, intravediamo il “cuore” di Dio. Parole di Gesù, parole redatte da Matteo, parole di un valore divino. La Sacra Scrittura non è una semplice letteratura umana; è sorta nel e dal soggetto vivo del Popolo di Dio in cammino.

Tre soggetti interagiscono tra di loro nella “Bibbia”: 1º) Il gruppo di autori a cui si deve la redazione dei distinti libri che integrano la Scrittura. 2º) Questi autori non sono scrittori autonomi, ma formano parte del soggetto comune, il “Popolo di Dio”; parlano partendo da Lui e a Lui si dirigono, a tal punto che il Popolo è l’ “autore” della Scrittura. 3º) Questo Popolo non è autosufficiente, ma sa di essere guidato dallo stesso Dio che, dopo tutto, è chi parla attraverso gli uomini e la loro umanità.
-Nel Popolo di Dio –la Chiesa- quale soggetto vivo della Scrittura, le parole della “Bibbia” sono sempre una presenza del Dio vivo.


Il commento è tratto dai testi di Benedetto XVI. A cura di evangeli.net

Articolo precedenteContemplare il Vangelo del 7 Dicembre 2021
Articolo successivoCommento al Vengelo del 7 Dicembre 2021 – Monaci Benedettini Silvestrini