Benedetto XVI – Commento al Vangelo del 5 Ottobre 2021

56

Il Logos crea “dia-logo”

Oggi, Gesù -che è il “Logo” (la Parola) di Dio- è accolto fraternalmente in casa di Marta, Maria e Lazzaro. La mancanza di fraternità è uno dei principali impedimenti per lo sviluppo umano. La società sempre più globalizzata, ci rende più “vicini” ma non migliori “fratelli”. La ragione, per sè stessa, è capace di accettare l’uguaglianza tra gli uomini e di stabilire una convivenza civile tra di loro, non riesce, però a dar vita alla fraternità.

La fraternità nasce da una vocazione trascendente di Dio Padre, il primo ad amarci, e che ci ha insegnato, per mezzo del Figlio, quello che è la carità fraterna. Nel contesto attuale, in cui è diffusa la tendenza a relativizzare ciò che è vero, l’adesione ai valori del cristianesimo, è un elemento indispensabile alla costruzione di una buona società. La verità è il “logo” che crea “dia-logo” e, pertanto, comunicazione e comunione.

-Signore, Verità Somma, apri e unisci l’intelletto degli esseri umani nella logica dell’amore.


Il commento è tratto dai testi di Benedetto XVI. A cura di evangeli.net

Articolo precedenteContemplare il Vangelo di oggi 5 Ottobre 2021
Articolo successivoCommento al Vengelo del 5 Ottobre 2021 – Monaci Benedettini Silvestrini