Benedetto XVI – Commento al Vangelo del 3 Marzo 2022

172

- Pubblicità -

Il primo annuncio della Passione. Il camino della croce.

Oggi, all’inizio della Quaresima, Gesù ci annuncia il destino del cammino che iniziamo con Lui: la sua Passione e la Sua Risurrezione. Questo messaggio scandalizzò Simone Pietro, che aveva appena finito di riconoscerlo quale Messia. Però, precisamente, seguirLo nel segno della croce sarà il nostro cammino; questo si spiega antropológicamente: è il cammino di “perdersi a sé stessi”, senza il quale è impossibile incontrarsi a sé stessi.

Per amare, bisogna perdersi! I cristiani devono essere istruiti continuamente, lungo i secoli, dal Signore, affinché siano coscienti che il loro cammino non è quello della gloria e del potere di questa terra, ma “il cammino della croce”. Ancora oggi, i cristiani si appartano in privato con il Signore per dirGli: “Ciò non può accaderti”

-Gesù deve ripeterci continuamente: “Togliti dalla mia vista, Satana!”. Tutta la scena ci presenta i una inquietante attualità, giacché, dopo tutto, continuiamo pensando secondo “la carne e il sangue” e non secondo la rivelazione che possiamo ricevere nella fede.


Il commento è tratto dai testi di Benedetto XVI. A cura di evangeli.net

Articolo precedenteMons. Costantino Di Bruno – Commento al Vangelo del 3 Marzo 2022
Articolo successivoAlmanacco di giovedì 3 Marzo 2022