Arcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 8 Novembre 2021

53

Perdonare sempre sembra quasi impossibile, ma, davanti al proposito di cambiare comportamento da parte di un fratello o sorella, Gesù ci chiede di dargli fiducia: un credito immeritato come fa Dio con noi. Il perdono non guarda a ieri ma al domani; il perdono non cancella il passato, libera il futuro della persona.

Per riflettere

Perdonare sempre sembra quasi impossibile, ma, davanti al proposito di cambiare comportamento da parte di un fratello o sorella, Gesù ci chiede di dargli fiducia: un credito immeritato come fa Dio con noi. Il perdono non guarda a ieri ma al domani; il perdono non cancella il passato, libera il futuro della persona.

Preghiera finale

Signore, Dio della mia vita,
guarda alla mia debolezza e aumenta la mia fede.
Sono molte le cose che non comprendo:
gli episodi spiacevoli e amari della vita,
il tuo silenzio quando t’invoco…
Aumenta la mia fede, Signore,
aiutami a credere in te quando le ombre sembrano prevalere;
aiutami a fidarmi della tua Parola
e insegnami a lasciarmi guidare docilmente da te,
che sei l’Amore senza fine.
Amen.


AUTORI: Claudia Lamberti e Gabriele Bolognini
FONTE: Ascolta e Medita – Centro Pastorale per l’Evangelizzazione e la Catechesi

Articolo precedentedon Andrea – Commento al Vangelo del 6 Novembre 2021
Articolo successivodon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 8 Novembre 2021