Arcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 5 Ottobre 2020

145

Medita

Non c’è bisogno di andare lontano, perché il tuo prossimo è vicino; non c’è bisogno di cercare il tuo prossimo, perché lui si presenta da solo; non c’è bisogno di impegnarsi per il tuo prossimo, basta riconoscerlo e riconoscere i suoi bisogni, riconoscere la sua presenza in senso complementare rispetto alla tua…
Quante volte ci domandiamo cosa possiamo fare per il prossimo e ci sentiamo inadempienti? Tutte le volte che questa è la ricerca di un atto forzato, di un impegno deciso, che ci auto imponiamo.

Forse questo è il rischio di chi si impone una coerenza nell’applicazione di una regola, di una legge esterna, calata dall’alto ma non assimilata come propria, come parte di se stessi.
Così come quando ci imponiamo di avere fede, anziché lasciarci andare con fede; come quando decidiamo di comportarci da buoni, anziché lasciare libera espressione alla bontà che è in noi; come quando ci impegniamo a fare una buona azione, anziché lasciar esprimere in buone azioni l’amore che è in noi, quello che abbiamo ricevuto essendo stati amati per primi, da figli.

Rifletti

So riconoscere il mio prossimo in chi ho accanto ed accoglierlo con i suoi bisogni ma anche con ciò che mi può donare?

Prega

Signore, aiutaci ad amare il prossimo come tu l’hai amato.
Aiutaci a costruire una vera comunità
di persone libere e responsabili
che sanno accettarsi e rispettarsi nelle loro diversità e difetti,
capaci di comunicarsi, in una profonda apertura d’animo,
le loro interiorità.
Aiutaci ad essere persone che sanno donare e ricevere,
che sono capaci di condividere,
di portare i pesi gli uni degli altri,
che si perdonano l’un l’altro con generosità,
capaci di una riconciliazione continua.
Persone consapevoli dei propri limiti
ma che si accettano e si impegnano in una attiva collaborazione,
per formare una comunità di amore,
che diventa comunità di servizio.
Signore, non lasciarci chiusi nel nostro egoismo,
ma rendici persone aperte,
capaci di amare come tu ci hai amato.


AUTORE: Consiglio Diocesano di Azione Cattolica di Pisa, Giovanni Mascellani, Luisa Prodi
FONTE: Ascolta e Medita – Centro Pastorale per l’Evangelizzazione e la Catechesi
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER