Arcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 5 Novembre 2021

40

La ricchezza può spingere a erigere muri, creare divisioni e discriminazioni. Gesù, al contrario, invita i suoi discepoli ad invertire la rotta: “Fatevi degli amici con la ricchezza”. È un invito a saper trasformare beni e ricchezze in relazioni, perché le persone valgono più delle cose e contano più delle ricchezze possedute.

Nella vita, infatti, porta frutto non chi ha tante ricchezze, ma chi crea e mantiene vivi tanti legami, tante relazioni, tante amicizie attraverso le diverse “ricchezze”, cioè i diversi doni di cui Dio l’ha dotato. Ma Gesù indica anche la finalità ultima della sua esortazione: “Fatevi degli amici con la ricchezza, perché essi vi accolgano nelle dimore eterne”.

Ad accoglierci in Paradiso, se saremo capaci di trasformare le ricchezze in strumenti di fraternità e di solidarietà, non ci sarà soltanto Dio, ma anche coloro con i quali abbiamo condiviso, amministrandolo bene, quanto il Signore ha messo nelle nostre mani. (Papa Francesco)

Per riflettere

Sai gestire i doni che Dio ti ha dato?

Preghiera finale

Spirito Santo, vieni nei nostri cuori,
apri la nostra mente alla tua Parola
e le nostre mani alla tua volontà.
Spirito Santo, riempi di forza e di fede
la nostra esistenza, ispiraci pensieri di amore
e fa’ che compiamo opere buone e giuste.
Spirito Santo, effondi i tuoi doni in noi,
perché li valorizziamo per il bene di tutti.
Amen.


AUTORI: Claudia Lamberti e Gabriele Bolognini
FONTE: Ascolta e Medita – Centro Pastorale per l’Evangelizzazione e la Catechesi

Articolo precedenteSr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 5 Novembre 2021
Articolo successivodon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 5 Novembre 2021