Arcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 30 Luglio 2020

93

Medita

Ognuno di noi è un peccatore, dipendente da vizi e da abitudini sbagliate, in lotta con se stesso e col mondo intero.
Tutti ci interroghiamo sul Regno dei Cieli, sull’Aldilà, sul giudizio di Dio. La cernita della pesca, immagine tra buoni e cattivi, è affidata agli Angeli e alla Divina Misericordia. Grande sofferenza attenderà chi ha offeso Dio, chi è vissuto lontano da Lui e dai suoi insegnamenti.
Un maestro della legge che diventa discepolo del Signore è un capofamiglia che trae dal suo tesoro cose vecchie e nuove. Diventare discepolo implica la missione di insegnare agli altri, quindi di trarre tutte le ricchezze dell’Antico Testamento e perfezionarle col Nuovo: è la missione della Chiesa e dei suoi ministri.

Rifletti

Nella fatica di ogni giorno cerco l’aiuto di Dio per risolvere o superare i problemi? Ho fiducia in Lui? Chiediamo al Signore di vivere nella fede e migliorare la nostra vita interiore.

Prega

Signore aiutaci a comprendere
le nostre debolezze, i nostri peccati.
Insegnaci a saper dare ascolto alla tua parola
e allontanare il buio dal nostro cuore.
Apri la nostra mente: solo così comprenderemo
il valore della nostra esistenza.


AUTORE: Claudia Lamberti e Gabriele Bolognini
FONTE: Ascolta e Medita – Centro Pastorale per l’Evangelizzazione e la Catechesi
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER