Arcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 3 Giugno 2020

154

Medita

I sadducei non si accostano a Gesù in ascolto e per cercare la verità, ma solo per tentare di metterlo in difficoltà. Pongono domande che riguardano le relazioni umane, come le conosciamo, ignorando che la realtà di Dio è ben oltre ogni storia umana. Oltre i pensieri dell’uomo, vi sono i pensieri di Dio, oltre la nostra materia, tutto un altro ordine di idee e un altro ordine di misura. L’eternità non è un prolungamento del tempo, ma un’altra dimensione che solo la rivelazione può manifestarci. Il ragionamento dei sadducei svanisce quindi davanti alla risposta di Gesù, messaggero di una verità e di una speranza che trascendono le aspettative terrene.

Rifletti

Nei momenti difficili riesco a ricordare che il nostro è il Dio della vita?

Prega

Tu, Gesù, con la risurrezione
hai compiuto l’espiazione del peccato;
ti acclamiamo nostro Redentore.
Tu, Gesù, con la risurrezione
hai vinto la morte;
ti cantiamo gli inni della vittoria:
sei il nostro Salvatore.
Tu, Gesù, con la tua risurrezione
hai inaugurato una nuova esistenza;
tu sei la Vita.
Alleluja!
Il grido è oggi preghiera.
Tu sei il Signore. Amen.
(Paolo VI)


AUTORE: Cristina e Emanuele Cattin, Michela e Paolo Buti
FONTE: Ascolta e Medita – Centro Pastorale per l’Evangelizzazione e la Catechesi
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER