Arcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 29 Settembre 2021

107

Nel Vangelo di Giovanni l’apostolo Bartolomeo viene chiamato Natanaèle, che significa “dono di Dio”. Nel racconto del primo incontro con Gesù c’è una frase di Gesù che colpisce l’attenzione: “Prima che Filippo ti chiamasse, io ti ho visto quando eri sotto l’albero di fichi”: nella tradizione rabbinica l’essere “sotto l’albero di fichi” indica uno studio assiduo della Torah. Natanaèle quindi conosceva già Gesù dallo studio delle antiche Scritture; possiamo dire che Natanaèle era “preparato” all’incontro con Gesù.

Questo brano ci indica come la Parola diventa strumento autentico per entrare in contatto con il Signore. La parola di Dio ci permette di entrare in relazione diretta con lui, di conoscerlo e riconoscerlo, proprio come accadde a Natanaèle, dalle sue parole: “Rabbì, tu sei il Figlio di Dio, tu sei il re d’Israele!”. Come ci ricorda papa Francesco, abbiamo un’occasione straordinaria di entrare in contatto vero e concreto con Gesù tramite la sua Parola: “E torno sempre al consiglio che vi do: portate sempre un piccolo Vangelo tascabile e leggete ogni giorno un passo. Portate il Vangelo: nella borsa, nella tasca e anche nel telefonino, per vedere Gesù. E lì troverete Gesù come Lui è, come si presenta; troverete Gesù che ci ama, che ci ama tanto, che ci vuole tanto bene” (dall’Angelus del 16 agosto 2020).

Non sempre mi rendo conto che il Vangelo mi permette di entrare in contatto vero con Gesù, di conoscerlo: vorrei riuscire a ritagliare del tempo da condividere con lui leggendo la sua Parola.

Preghiera finale

Fammi conoscere la tua volontà;
grande sei tu, Signore!
La mia felicità è fare il tuo volere:
porterò con me la tua parola.
Lampada ai miei passi è la tua parola,
luce sul mio cammino.
Ogni giorno la mia volontà
trova une guida in te.
Porterò con me i tuoi insegnamenti:
danno al mio cuore gioia!
La tua parola è fonte di luce:
dona saggezza ai semplici.
(canto liturgico)


AUTORE: Michela e Paolo Buti, Cristina e Emanuele Cattin
FONTE: Ascolta e Medita – Centro Pastorale per l’Evangelizzazione e la Catechesi

Articolo precedentedon Mariano – Commento al Vangelo del 29 Settembre 2021
Articolo successivodon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 29 Settembre 2021