Arcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 29 Marzo 2021

2

Ricorrono nei Vangeli diversi episodi in cui alla esagerazione nel dono si contrappone la grettezza: il re condona una cifra immensa ad un suo funzionario e questi a sua volta rifiuta di condonare un debito molto inferiore ad un suo servo; il padre misericordioso allestisce una festa sontuosa per il figlio che torna dopo tanto tempo e il fratello dal cuore duro non vuole nemmeno entrare in casa.
Oggi il vangelo ci racconta di Maria che sparge sui piedi di Gesù trecento grammi di olio di nardo profumato, una quantità del tutto esagerata, sia nel costo che nell’effetto, perché sarebbero bastate poche gocce a riempire la casa di profumo. Ma Maria non sa fare calcoli, a differenza di Giuda.
Maria intuisce i sentimenti di Gesù, sente la sua angoscia per quello che deve accadere, vuole offrirgli un segno che sia viatico per l’ultima parte del cammino, la più faticosa, la più dolorosa.

L’aroma del nardo è forte, rimane per diversi giorni sulla pelle. Accompagnerà Gesù nelle ultime dispute con i farisei, nella sera dell’addio, nella notte dell’angoscia, nel processo, nella condanna, sulla croce…
Non c’è più da discutere, decidere, agire, impegnarsi: l’ora si è compiuta, ora si può solo accompagnare Gesù con un amore sovrabbondante, perché sovrabbondante è il dono che lui sta per fare agli uomini.

In seguito ci sarà da versare nardo sulle ferite degli uomini, i poveri li avremo sempre con con noi e saranno il corpo di Cristo che si rende presente nella storia. Più oggi versiamo il nostro nardo sul corpo di Gesù, più saremo capaci di metterci al loro servizio.

Per riflettere

Amerai con tutto il cuore, con tutta l’anima, con tutta la mente, con tutte le forze. L’unica misura dell’amore è amare senza misura.

Preghiera finale

Signore,
la vedova nel tempio ha dato due spiccioli,
Maria ha sparso trecento grammi di nardo.
Ciascuna di loro ha dato tutto, perché tu prima ancora hai dato tutto.
Il tuo amore non ha fatto calcoli, si è versato fino allo spreco.
Dacci la grazia di versare il nostro nardo profumato
per accompagnare oggi la tua passione
e per ricevere il dono senza misura della tua resurrezione.


AUTORE: Consiglio Diocesano di Azione Cattolica di Pisa, Beatrice Granaroli
FONTE: Ascolta e Medita – Centro Pastorale per l’Evangelizzazione e la Catechesi