Arcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 29 Giugno 2020

122

Medita

Gesù interroga i suoi, quasi in un sondaggio, su che cosa pensino di lui. L’opinione della gente è positiva, ma incompleta: vedono in lui un grande profeta, ma Gesù indaga ancora mettendo in gioco ciascun discepolo: “Ma voi…”. È come se chiedesse la loro esperienza di vita, che cosa li ha toccati, cosa è successo loro quando lo hanno incontrato. E qui ognuno è chiamato a dare la sua risposta, rileggendo la propria vita.
Pietro risponde: “Tu sei il Cristo”. Una risposta decisiva, che però lo stesso Pietro smentirà rinnegando Gesù durante la Passione, avendo ancora non chiara la figura del Messia tra le sue aspettative e la rivelazione di Gesù.

Rifletti

Per me, chi è Gesù?

Prega

Glorioso Apostolo Pietro,
ci rivolgiamo a te,
con la certezza di essere
compresi ed esauditi.
Tu che chiamato dal Signore,
con generosità lo hai seguito
e, divenuto suo discepolo,
primo fra tutti,
lo hai proclamato Figlio di Dio.
Tu che hai sperimentato
l’amicizia, sei stato testimone
della sua angoscia e della sua gloria.
Tu che, pur avendolo rinnegato,
hai saputo scorgere nel suo sguardo
l’amore perdonante.
Chiedi per noi al tuo Maestro e Signore
la grazia della sequela fedele.
Amen.


AUTORE: Claudia Lamberti e Gabriele Bolognini
FONTE: Ascolta e Medita – Centro Pastorale per l’Evangelizzazione e la Catechesi
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER