Arcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 27Settembre 2020

97

Medita

Gesù parla ai “capi dei sacerdoti e agli anziani del popolo”, ossia a persone colte e istruite, che conoscono la Legge e ne propongono l’interpretazione. Contrappone loro il comportamento dei pubblici peccatori, i pubblicani e le prostitute. Questi ultimi non hanno niente da perdere; di fronte al Signore che chiama ad un cambiamento di vita fanno dapprima fatica ad accettare la radicalità del Vangelo (“Non ne ho voglia!”), ma sono poi in grado di provare pentimento, di non rimanere indifferenti. Non tutti siamo entusiasti di un passo impegnativo, di rivedere la nostra vita e riconoscere cosa non va. Il Signore non pretende una risposta immediata e perfetta, ma la disponibilità a coinvolgere la nostra vita, metterci in discussione, avere il coraggio di abbandonare le nostre certezze.

Chi invece si ritiene già perfetto e conosce la Legge a memoria corre il rischio di rimanere intrappolato nei sofismi di interpretazione, che si allontanano così tanto dallo spirito originario da poterci mettere dentro tutto ed il contrario di tutto. E allora è molto facile usare la parola di Dio come scusa per giustificarsi sempre, per mettere sempre se stessi dalla parte del giusto e gli altri dalla parte del torto.
San Vincenzo de’ Paoli, del quale oggi celebriamo la memoria liturgica, studiò teologia ed interagì con le massime personalità della Francia del Seicento, ma non perse mai di vista la sua vocazione principale all’assistenza dei malati e dei poveri, per la quale lo ricordiamo tutt’oggi.

Rifletti

La riflessione teologica non è da disprezzare quando avvicina al modo di vedere di Dio, ma non può sostituirsi ad esso. E lo sguardo di Dio è sempre diretto preferenzialmente verso chi soffre.

Prega

Signore, spesso nelle nostre teste
rimbombano così tante parole vuote
che non riusciamo neanche a sentire le tue
e capire ciò che ci chiedi di fare.
Per prima cosa, donaci il silenzio
e la capacità di ascolto.
Ascoltando i nostri fratelli e le loro difficoltà
impareremo a capire la tua volontà.


AUTORE: Claudia Lamberti e Gabriele Bolognini
FONTE: Ascolta e Medita – Centro Pastorale per l’Evangelizzazione e la Catechesi
SITO WEB
CANALE YOUTUBE

PAGINA FACEBOOK

TELEGRAM
INSTAGRAM

TWITTER